Categorie: Amarcord News Automotive

Peugeot 308: dalle origini all’ibrido

Da Carlo Ciampi

La storia di Peugeot 308 iniziò nel 1932 con la 301. Le versioni che furono commercializzate (berlina, imousine, coupé, cabriolet e roadster) restarono sul mercato fino al 1936. L’antenata dell’attuale 308, era spinta da un motore di 1.465 cm3 che sviluppò 35 CV.

La successiva Peugeot 302, che entrò in commercio nel 1936, aveva un frontale affusolato dallo stile “fuso di Sochaux” inaugurato con la 402.

A causa della guerra la Peugeot 303 non vide mai la luce perché per tre decenni ci fu un blocco della produzione della Serie 3.

Fu nel 1969 che al Salone di Parigi Peugeot presentò la 304 disponibile nelle versioni berlina, coupé, cabriolet, station wagon e in una wagon commerciale denominata “break vetrata”. La base tecnica della 304 era quella della 204 e sul mercato si posizionò nel segmento delle vetture di medie dimensioni. Riscosse tanto successo e si optò per il lancio anche negli Stati Uniti, dove però non ottenne gli stessi risultati commerciali. Nel 1973 la Peugeot 304 si rifece il look e “sopravvisse” fino al 1979 solo la versione berlina.

Nel 1977 inizio la storia della Peugeot 305 con il lancio in Europa, dopo la 304 e terminò la sua carriera nel 1989 nelle versioni berlina a 4 porte e station wagon a 5 porte.

L’arrivo della Peugeot 309 nel 1985 rallentò le vendite della 305, la cui carriera finì nel 1989. La 309 rappresentò la prima vera compatta Peugeot, la prima berlina con portellone posteriore.

Dal 1993 al 2001 la Peugeot 306 restò in commercio con la produzione anche di versioni sportive come le 306 XSI, 306 S16 e dulcis in fundo la MAXI da 285 CV che riportò il marchio nelle competizioni rally.

Lanciata nel 2001, nel 2002 la Peugeot 307 fu eletta auto dell’anno. Disponibile nelle versioni 3 porte, 5 porte e station wagon nel 2003 fu anche Coupé Cabriolet (CC), con hard top retrattile. Dalla 307 si prese spunto anche per la versione sportiva iscritta al campionato del mondo nel 2004 e 2005.

Peugeot 308: le versioni dal 2007

La Peugeot 308 di prima generazione vide la luce nel 2007 nelle versioni 3 porte, 5 porte e station wagon. Il 2009 fu l’anno della nuova generazione del modello Coupé Cabriolet CC.

Successivamente al lancio al Salone di Francoforte nel 2007, la 308 RCZ Coupé entrò in commercio con 68.000 unità prodotte tra il 2010 e il 2015 e la cui versione più spinta offriva 272 CV.

Il lancio della seconda generazione di Peugeot 308 avvenne nel 2013 con l’elezione ad auto dell’anno nel 2014.

Segnò un’evoluzione nello stile e presentò linee sobrie ed eleganti. Fu innovativa anche nell’abitacolo con il suo Peugeot i-Cockpit. La versione GTi migliorò ulteriormente le qualità di guida e il dinamismo di questa 308.

La nuova Peugeot 308 e la versione ibrida

La nuova Peugeot 308 è stata lanciata nel 2021 sfoggiando il nuovo logo, uno stile nuovo ed originale e tanta tecnologia a bordo. È dotata del nuovo Peugeot i-Cockpit che si evolve e integra l’i-Connect Advanced, un sistema di infotainment intuitivo, connesso e decisamente moderno. Le motorizzazioni disponibili sono la Plug-in hybrid e termiche, benzina o diesel.

Le versioni ibride plug-in sono la Hybrid 225 e-EAT8 e Hybrid 180 e-EAT8. La prima ha un motore PureTech da 180 CV (132 kW) che è abbinato ad un motore elettrico da 110 CV (81 kW), gestiti entrambi da un cambio automatico e-EAT8 ,con un’autonomia 100% elettrica fino a 59 km. La seconda ha un motore PureTech da 150 CV (110 kW) ed un motore elettrico da 110 CV (81 kW), gestiti entrambi da un cambio automatico e-EAT8 , capace di avere fino a 60 km di autonomia 100% elettrica.

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri le offerte di noleggio a lungo termine Peugeot 308 e 308 Ibrida.

Post correlati

Fiat: storia centenaria

Fiat, una storia centenaria che parte nel 1899 quando nasce la Fabbrica Italiana Automobili Torino....

Audi A6 Ibrida

Audi A6 Ibrida è un’auto moderna sia nello stile che nelle dotazioni. Un’auto omologata come...

Audi Q5 Ibrida: le caratteristiche

Audi Q5 Ibrida è il SUV caposaldo del brand tedesco. Già apprezzatissima, nella versione ibrida...