Un SUV a stelle e strisce: Ford Edge arriva in Europa

A distanza di circa dieci anni dall'esordio in USA, il large sport utilty della casa Ford arriva anche in Italia.

A distanza di circa dieci anni dall'esordio in USA, il large sport utilty della casa Ford arriva anche in Italia. - News Automotive

Un SUV XL
Dopo un'onorata carriera di circa dieci anni negli States, la Ford decide di esportare la Edge nel vecchio continente e quindi anche in Italia, sfidando vetture già affermate come la Jeep Grand Cherokee e il Mercedes GLE. Dopo la Mustang, è evidente che l'Ovale Blu voglia cambiare il suo posizionamento nel mercato europeo, non offrendo più solo auto efficienti e a buon prezzo, ma puntando ad inserisi nella fascia alta, territorio dei marchi tedeshi premium.

noleggio Ford Edge 2016

Com'è fuori
C'è da dire che la Edge non è di certo una Kuga o una Ecosport ingrandita: questo SUV extra large è nato e pensato per gli USA e lo si può notare in molti punti, partendo dalla carrozzeria con un cofano piatto tipicamente "yankee" ad arrivare alle dimensioni che contano ben 481 centimetri in lunghezza e 193 in larghezza.

noleggio Ford Edge 2016

Gli interni
Lo spazio abbonda anche all'interno, dove i sedili larghi e confortevoli accolgono i passeggeri lasciando tanta aria e libertà di movimento. Grandissima soddisfazione anche per l'insonorizzazione che non lascia entrare nessun rumore esterno: annullati i fruscii aerodinamici, la voce del diesel anche ad alte velocità e le vibrazioni del rotolamento delle ruote.
Una delle (poche) pecche della vettura è di certo la massiccia presenza di piccoli tasti, e della grafica del navigatore poco intuitiva.

noleggio Ford Edge 2016


Capitolo bagagliaio
La capienza del baule è da record, considerate le misure: 602 litri in configurazione 5 posti. In confronto, solo SUV decisamente più lunghi fanno meglio come il BMW X5: 650 litri, con di 8 cm in più di lunghezza.

Il motore
Il nuovo SUV Ford è disponibile solo con un 2.0 TDCi da 180 o 210 CV, mentre le rivali hanno motori mediamente più grandi. Un motore non certo reattivo in fase di accelerazione (i quasi 2000 kg di massa non sono pochi), ma che nel soprasso offre comunque una buona brillantezza.
 


Fonte: Omniauto.it

20 giugno 2016
Pubblicato da Roberto La Sala