Boom del noleggio auto a lungo termine: i motivi del successo

Previste circa 800mila immatricolazioni nel 2018

Previste circa 800mila immatricolazioni nel 2018 - Noleggio a lungo termine

Trovarsi a definire i motivi del successo di qualche tendenza non è mai così semplice per i numerosi elementi che concorrono. Ci sono però alcuni settori in cui risulta facile. Quello delle auto, precisamente del noleggio a lungo termine è uno di questi perché ci sono parametri ben definiti da poter analizzare. Sicuramente gli effetti vantaggi sono utili per capire l’andamento del successo e le sue motivazioni.

Il noleggio auto lungo termine è stato oggetto di un vero e proprio boom negli ultimi anni. Un incremento considerevole delle immatricolazioni, destinato ad aumentare. Secondo le statistiche le cifre per il 2018 dovrebbero arrivare intorno alle 800mila immatricolazioni. Una crescita che non si è mai arrestata diventando, anzi, sempre più forte. L’ultimo dato utile relativo al 2017 afferma che il noleggio è salito del 15,6% rispetto al 2016. Dato abbastanza importante per capire quanto sia cambiata nella mente degli automobilisti la concezione dell’acquisto di un veicolo. Fino a pochi anni fa, infatti, il noleggio era pensabile soltanto nei casi di professionisti provvisti di Partita iva, oggi è un servizio utilizzato anche da privati e da famiglie che vedono in questa formula una modalità utile e più economica rispetto all’acquisto vero e proprio dell’auto.

I vantaggi del noleggio a lungo termine

Per definire conveniente un servizio non è possibile se non si hanno sotto mano i vantaggi effettivi relativi a ciò che propone. In questo caso, il noleggio di vantaggi ne propone numerosi, quasi tutti totalmente legati alla possibilità di risparmiare sui costi e sulle spese aggiuntive come quelle per l’assicurazione, il bollo, gli incidenti stradali, la manutenzione ordinaria e straordinaria. Servizi che se si noleggia un’auto a lungo termine saranno presi in carico dagli operatori con cui abbiamo stipulato il contratto. Come? Attraverso il canone mensile che pagheremo per il servizio offerto, quindi per l’utilizzo del veicolo. All’interno di quella cifra sono compresi costi e spese aggiuntive ai quali, se fossimo proprietari, dovremmo pensare.
Canone che dipende dal tempo del noleggio (compreso solitamente tra i 24 e i 60 mesi), il chilometraggio (dai 40mila ai 60mila chilometri), dai servizi scelti e, ovviamente, dal tipo di modello dell’auto che si desidera guidare.
Scelta del cliente anche la possibilità di versare un anticipo sulla somma totale del noleggio oppure se versarla all’interno del canone mensile. Questo comporterà una rata leggermente superiore, ma sarebbe più adatta a chi non trova comodo versare un anticipo.

A chi è rivolto il noleggio a lungo termine

Il concetto è semplice: il noleggio è rivolto a tutti i tipi di clienti. L’unico requisito solitamente è quello di avere una busta paga, ma essendo il principio base su ci si fondano le formule dei canoni mensili, è abbastanza banale ripeterlo.
Come già detto, fino a qualche anno fa lo utilizzavano soltanto i professionisti, oggi invece sembra molto richiesto anche da chi dell’auto ne fa un uso privato.
Le famiglie sembrano sceglierlo proprio perché con questa formula è possibile utilizzare un’auto comoda e spaziosa a un costo inferiore rispetto a quello che dovrebbero affrontare se acquistassero il mezzo.

fonte: wakeupnews.eu

16 febbraio 2018
Pubblicato da Pierpaolo Orefice