Categoria: Info & Curiosità

Le Auto Aziendali più Richieste in Noleggio: Scopri le Preferenze del Mercato!

Da Carlo Ciampi

Con una vasta gamma di opzioni disponibili, dalle prestazioni alla sostenibilità, la scelta dei veicoli da inserire in una flotta aziendale riveste un ruolo cruciale sia in termini di budget che di efficienza operativa. Nel panorama aziendale moderno, il noleggio a lungo termine di auto aziendali si è affermato come una soluzione vantaggiosa, poiché offre flessibilità e accesso a veicoli all’avanguardia senza immobilizzare capitali aziendali. 

Perché scegliere il noleggio per un veicolo aziendale?

Il noleggio auto, sia a breve che a lungo termine, presenta una serie di vantaggi economici e pratici rispetto all’acquisto di un’automobile. In termini finanziari, il noleggio richiede un investimento iniziale inferiore rispetto all’acquisto diretto di un veicolo, consentendo di usufruire di un’auto senza dover sborsare una grossa somma di denaro iniziale. 

In questo modo, è possibile accedere a modelli di auto più recenti e beneficiare delle ultime tecnologie senza dover acquistare un veicolo nuovo. 

Nel contesto d’impresa, un vantaggio significativo del noleggio auto a lungo termine è rappresentato dalle detrazioni fiscali. In sostanza, le spese associate al noleggio possono essere dedotte come costo operativo. Di conseguenza, i titolari di partita IVA possono detrarre i canoni mensili dal calcolo delle imposte dirette, ottenendo un risparmio fiscale considerevole a seconda dell’utilizzo e dell’impiego diretto del veicolo, ovvero se l’auto viene utilizzata esclusivamente per l’attività aziendale o per scopi pubblici.

Classifica delle auto aziendali più richieste in noleggio

Gestire una flotta aziendale richiede quindi una pianificazione attenta e una valutazione approfondita delle opzioni disponibili. Attualmente, le aziende costituiscono la clientela principale dei noleggiatori, possedendo il 76% di tutti i veicoli a noleggio in Italia, mentre il restante 10% è in mano alle pubbliche amministrazioni. La flotta in circolazione ha superato 1,3 milioni di veicoli nel nostro paese, con un aumento significativo delle auto elettriche e ibride plug-in. Ma quali sono i modelli più scelti dalle aziende per comporre il proprio parco auto? Vediamoli insieme.

Alfa Romeo Tonale

L’Alfa Romeo Tonale offre un’esperienza di guida dinamica, alimentata da un motore ibrido che unisce un motore a benzina turbo da 1,3 litri con un motore elettrico, a una potenza di 280 cavalli. Questo SUV prende ispirazione dal “Passo del Tonale”, rinomato per le sue località sciistiche e storico per il Giro d’Italia. 

Da 0 a 100 km/h in soli 6,2 secondi e una velocità massima di 206 km/h, il Tonale offre prestazioni impressionanti. A completare la sua agilità c’è un sistema di trazione integrale intelligente, che incorpora un motore elettrico sull’asse posteriore, trasformandolo in un crossover 4×4 con trazione e stabilità migliorate su vari terreni. 

Abbondano le innovazioni tecnologiche, dai sistemi multimediali con navigazione al freno di emergenza automatico con rilevamento dei pedoni, garantendo un’esperienza di guida sicura e connessa. Gli aggiornamenti opzionali come i fari a matrice a LED e la sospensione a controllo elettronico elevano ulteriormente il suo fascino. Nel complesso, un equilibrio armonioso tra prestazioni, versatilità e raffinatezza che lo elevano a nuovo punto di riferimento nella sua categoria.

Peugeot 3008

Con un design dinamico ed elegante, il Peugeot 3008 si distingue per la sua efficienza nei consumi, grazie ai motori Euro 6 a benzina e diesel che offrono un ottimo risparmio di carburante. Questo lo rende una scelta ideale per flotte aziendali orientate al risparmio e alla riduzione dell’impatto ambientale. Offre anche un ottimo rapporto qualità-prezzo, rendendolo una delle auto aziendali più vendute nel settore B2B.

Dietro la sua peculiare estetica, si cela un veicolo che unisce praticità, comfort ed efficienza in un pacchetto allettante. Vanta un ampio interno con spaziose sedute che consente di ospitare agevolmente sia passeggeri che cargo. 

Che si tratti di percorrere strade cittadine o autostrade, il Peugeot 3008 offre un’esperienza di guida gratificante caratterizzata da una tenuta di strada eccellente. Per coloro che si avventurano su terreni leggermente fuoristrada, il sistema opzionale Grip Control migliora la trazione, garantendo prestazioni sicure in diverse condizioni. Questo sistema, combinato con l’imponente e agile struttura del veicolo, ne aumenta ulteriormente l’appeal tra gli amanti dell’avventura e i conducenti urbani.

Fiat 500X

La Fiat 500X si caratterizza come un crossover dalle dimensioni contenute. Sfruttando il robusto e versatile pianale della Jeep Renegade, gode di adattabilità sia alle strade urbane che a quelle sterrate.  La vettura si distingue soprattutto per la guida agile e maneggevole, grazie all’efficace insonorizzazione, allo sterzo leggero e preciso e al cambio manuale con innesti secchi, garantendo una buona visibilità in ogni situazione.

Le opzioni motoristiche, che includono motori benzina e motori diesel da 1.6 o da 2.0, offrono soluzioni adatte a diverse esigenze di guida. Inoltre, i sistemi di Advanced Driver Assistance migliorano la sicurezza e la connettività a bordo, mantenendo la vettura competitiva nel segmento dei SUV compatti. Con una gamma variegata che comprende versioni Urban, City Cross e Cross, la 500X offre una vasta scelta di equipaggiamenti e stili, capace di rispondere alle esigenze di una varietà di guidatori. Un buon compromesso tra dimensioni adatte alla guida in città e spazio interno confortevole, che la rende adatta a una varietà di attività aziendali.

Jeep Compass

La Jeep Compass è un SUV compatto ispirato alla maestosità della Grand Cherokee,  incarnando l’eleganza e la funzionalità tipiche del marchio. Il suo design esterno cattura l’attenzione con la sua griglia anteriore distintiva a sette feritoie verticali. All’interno, l’abitacolo accogliente e spazioso offre un comfort superiore, grazie anche alle sospensioni efficaci che assorbono senza sforzo le irregolarità della strada. La versatilità off-road della Compass, con trazione anteriore o integrale a scelta la rende pronta per affrontare qualsiasi sfida, sia in città che fuori strada.

Infine, i sistemi avanzati di assistenza alla guida, tra cui il riconoscimento della segnaletica stradale e la frenata automatica d’emergenza, contribuiscono a una guida più sicura ed efficiente. Un SUV completo che unisce stile, comfort, tecnologia e sicurezza per offrire un’esperienza di guida senza pari.

Opel Grandland

L’Opel Grandland  mostra chiaramente l’influenza della sua partnership con la Peugeot 3008, benché conservi una forte identità distintiva. Esternamente, si distingue per le sue linee più sobrie e per un design privo di fronzoli.

L’abitacolo, caratterizzato da un layout tradizionale e un cruscotto standard, riflette un approccio più convenzionale, in netto contrasto con l’avveniristico i-Cockpit della Peugeot. Nonostante ciò, conserva i tipici comandi Opel, garantendo una familiarità agli appassionati del marchio. 

Il comfort è uno dei punti di forza di questo SUV, con una notevole capacità di assorbire le irregolarità della strada e ridurre le vibrazioni, garantendo un viaggio piacevole e tranquillo anche a velocità elevate. Il motore più diffuso in Italia è il turbodiesel 1.6  con 120 CV e 300 Nm di coppia, che offre prestazioni fluide e una guida senza vibrazioni fastidiose. Infine, le opzioni ibride plug-in disponibili la rendono una scelta ideale per le flotte aziendali che cercano efficienza e versatilità.

Come scegliere l’auto aziendale adatta alle proprie esigenze?

Quando si sceglie un’auto aziendale, è importante considerare diversi criteri per assicurarsi la soluzione più adatta alle esigenze specifiche di un’azienda, quali:

  • Tipo di attività svolta dall’azienda

Se il business richiede frequenti spostamenti, soprattutto in ambito urbano o commerciale, potrebbe essere consigliabile optare per modelli agili come citycar, auto compatte o crossover. D’altra parte, se il trasporto di merci o attrezzature è una parte essenziale delle attività, l’inclusione di veicoli commerciali come furgoni o pickup potrebbe essere più appropriata per praticità. 

  • Utilizzo dell’auto

E’ fondamentale valutare aspetti come il numero di chilometri percorsi, la frequenza e il tipo di viaggi effettuati influenzano sia il modello dell’auto che il tipo di contratto da scegliere. Ad esempio, modelli con consumi ridotti come ibridi, plug-in hybrid o elettrici, possono essere vantaggiosi per ridurre i costi operativi e l’impatto ambientale in attività aziendali che richiedono un alto chilometraggio e viaggi frequenti.

  • Budget

Gioca un ruolo fondamentale nella decisione. Definire un budget chiaro e realistico è essenziale per tener conto dei costi a lungo termine legati a carburante, manutenzione e assicurazione. Optare per modelli con un buon rapporto qualità-prezzo ed efficienza nei consumi può essere una scelta conveniente per le aziende orientate al risparmio.

  • Comfort

Un altro aspetto da non trascurare, specialmente se l’auto sarà utilizzata per viaggi lunghi o trasporti regolari di passeggeri. Modelli con interni spaziosi e dettagli lussuosi offrono un’esperienza di guida superiore per i conducenti e i passeggeri, come l’Opel Grandland.

  • Prestazioni e sicurezza

Se sono i requisiti prioritari da soddisfare, ha più senso optare per modelli dotati di tecnologie avanzate di assistenza alla guida e sistemi di sicurezza attiva e passiva. Questi modelli, tra cui la Jeep Compass, offrono una combinazione di prestazioni affidabili e caratteristiche di sicurezza avanzate. 

  • Ecologia

Ad oggi è impossibile per le aziende trascurare l’impatto ambientale delle attività. Di conseguenza, bisogna considerare modelli con motorizzazioni eco-friendly per ridurre le emissioni e contribuire alla sostenibilità.

Per supportare la valutazione, può essere utile consultare recensioni di esperti e altri utenti per ottenere una panoramica più dettagliata. È anche consigliabile parlare con i concessionari o i fornitori di flotte per ottenere consigli personalizzati e informazioni dettagliate sui modelli disponibili. Tuttavia, bisogna sempre qualificare attentamente le opzioni di contratto disponibili, come il noleggio a lungo termine, il leasing e l’acquisto diretto. Ciò permette di considerare i costi complessivi e i vantaggi aggiuntivi inclusi e quindi selezionare la soluzione con il miglior rapporto qualità-prezzo e in linea con le esigenze finanziarie dell’azienda.

Una scelta attenta e ben strutturata su queste valutazioni garantirà che l’auto aziendale selezionata soddisfi appieno le esigenze della tua attività, contribuendo agli obiettivi aziendali complessivi.

Contare sull’esperienza e la specializzazione di professionisti del settore come FacileRent, con oltre 15 anni di know-how nel noleggio a lungo termine, rende il processo di selezione un’esperienza più agevole e piacevole per le tue esigenze aziendali. I nostri consulenti esperti saranno felici di offrirti supporto nella scelta delle auto aziendali più adatte al tuo business. Per ulteriori informazioni, consulenze personalizzate o preventivi, non esitare a contattarci.


Quali sono i benefici fiscali e finanziari del noleggio di un’auto aziendale?

1. Deduzioni fiscali

Le aziende possono dedurre i canoni mensili di noleggio come costo operativo, riducendo così il reddito imponibile e di conseguenza l’imposta sul reddito da pagare. Questo permette un risparmio fiscale considerevole, specialmente se l’auto è utilizzata principalmente per scopi aziendali.

2. Detrazioni fiscali

Le detrazioni fiscali consentono una riduzione diretta dell’imposta da pagare. La percentuale di detrazione dipende dal tipo di utilizzo dell’auto e dal contratto stipulato inizialmente. Ad esempio, se l’auto viene utilizzata esclusivamente come bene strumentale nell’attività aziendale o per uso pubblico, è possibile dedurre il 100% dell’importo dei canoni. Se l’utilizzo è misto o non strettamente legato all’attività aziendale, le detrazioni possono essere parziali.

3. Stabilità finanziaria

Con un canone mensile fisso, le spese di noleggio sono prevedibili e possono essere facilmente integrate nel budget aziendale, garantendo stabilità finanziaria e evitando sorprese legate a costi imprevisti di manutenzione o riparazioni.

4. Risparmio sui costi di gestione e manutenzione

Il noleggio di un’auto aziendale può includere pacchetti che coprono la manutenzione ordinaria dell’auto, riducendo così lo stress e i costi associati alla gestione del parco auto. Questo libera le risorse aziendali che altrimenti sarebbero impegnate nella gestione e manutenzione della flotta veicolare.

In generale, il noleggio di un’auto aziendale consente alle aziende di risparmiare sui costi di gestione e manutenzione dei veicoli, garantendo al contempo stabilità finanziaria e facilitando la gestione del budget aziendale.

Post correlati

Le migliori auto per il noleggio a lungo termine

La classifica dei modelli più richiesti nel mondo del...

Noleggio Flotte Auto Aziendali: come ottimizzare il parco auto della propria azienda

Il noleggio a lungo termine di una flotta aziendale è una pratica sempre più diffusa tra le...

Quando conviene il Noleggio a Breve Termine?

Nel mondo della mobilità, l’opzione del noleggio a breve termine rappresenta una soluzione...