Categoria: Mobilità Green e Sostenibilità

Auto Elettriche vs Benzina o Diesel: Quale Scegliere?

Da Carlo Ciampi

Il settore dei trasporti è uno dei principali responsabili delle emissioni di GHG a livello internazionale. In Italia è al secondo posto con 103,44 Mton CO₂eq di emissioni associate al trasporto su strada. Alla luce di ciò, è fondamentale identificare soluzioni che permettano una progressiva decarbonizzazione. FacileRent, con il suo impegno costante verso una mobilità più green, promuove energicamente la transizione verso veicoli eco-sostenibili. In particolare, l’adozione di auto elettriche rappresenta una straordinaria opportunità non solo per la riduzione delle emissioni di carbonio, ma anche per il miglioramento tangibile della qualità dell’aria nelle aree urbane. Sempre più automobilisti iniziano a considerare la possibilità di guidare auto che non dipendono dai carburanti “tradizionali” ma che sfruttiamo le più recenti tecnologie per una mobilità più sostenibile. Tuttavia i dubbi sono ancora molti e la domanda più frequente è: “Meglio un auto elettrica oppure a benzina o diesel?”. In questo articolo faremo chiarezza su tutto quello che bisogna sapere a riguardo, per aiutarti a effettuare una scelta informata e consapevole.

Vantaggi delle Auto Elettriche

Le auto elettriche rappresentano una svolta significativa nell’industria automobilistica, offrendo una serie di vantaggi che vanno ben oltre la semplice riduzione delle emissioni inquinanti. Le auto elettriche sono note per la loro efficienza energetica rispetto ai veicoli a combustione interna, il che si traduce in un notevole risparmio sui costi del carburante. Inoltre, questa tipologia di veicoli hanno meno componenti meccaniche in movimento rispetto alle auto a benzina o diesel. Ciò consente una notevole riduzione dei costi di manutenzione poiché non sarà necessario effettuare cambi d’olio, filtri dell’aria, candele di accensione o cinghie di distribuzione. I motori elettrici sono molto più silenziosi per favorire la riduzione dell’inquinamento acustico in strada, offrendo una guida più tranquilla. Infine, molte giurisdizioni offrono incentivi finanziari e benefici fiscali per l’acquisto di auto elettriche, come sconti sul prezzo, riduzioni delle tasse e agevolazioni per la ricarica.

Svantaggi delle Auto Elettriche

Le auto elettriche, come abbiamo visto, offrono notevoli vantaggi ma presentano anche alcune sfide. Innanzitutto, l’autonomia limitata rispetto alle auto con motore a benzina o diesel può richiedere soste frequenti per la ricarica, soprattutto nei viaggi lunghi. I tempi di ricarica più lunghi, anche con stazioni di ricarica veloce, possono risultare scomodi. Inoltre, sebbene le stazioni di ricarica stiano aumentando progressivamente, in molte aree urbane l’accesso alle infrastrutture di ricarica è ancora limitato o insufficiente. I costi iniziali di acquisto di un’auto elettrica sono spesso più elevati e, anche se nel tempo una parte di questi costi possono essere recuperati, potrebbero rappresentare una barriera limitante.

Vantaggi delle auto a Benzina o Diesel

Le auto a benzina e diesel offrono vantaggi come l’ampia disponibilità del carburante e costi iniziali inferiori, che le rende più accessibili rispetto alle auto elettriche. Sia le auto a benzina che le auto a diesel offrono prestazioni elevate in termini di velocità e accelerazione. Mentre i motori benzina sono solitamente più adatti per l’uso quotidiano e per auto sportive, quelli a diesel forniscono una coppia motrice superiore a bassi regimi. Ciò li rende particolarmente adatti per il traino di carichi pesanti o per i veicoli commerciali.

Svantaggi delle Auto a Benzina o Diesel

Le auto a benzina e a diesel presentano una serie di svantaggi, tra cui un’importante emissione di anidride carbonica e inquinanti atmosferici nocivi come ossidi di azoto e particolato fine, che contribuiscono al cambiamento climatico e all’inquinamento dell’aria. Inoltre, i motori a benzina tendono a consumare più carburante, portando a costi operativi più elevati e a un minore rendimento in termini di consumo di carburante. I motori diesel invece tendono ad essere più rumorosi e generare vibrazioni più intense, influendo sul comfort di guida. Infine, i motori a benzina richiedono spesso una manutenzione più frequente, con la sostituzione delle candele d’accensione e dei filtri dell’aria. Anche se richiedono meno manutenzione, le riparazioni e la manutenzione dei motori diesel possono essere più costose.

Confronto diretto: Auto Elettriche vs Auto a Benzina/Diesel

Per prendere una decisione informata sulla scelta tra un’auto elettrica e una a benzina o diesel, è importante effettuare un confronto diretto su alcuni fattori chiave. Ecco quali:

  • Efficienza energetica: le auto elettriche presentano un chiaro vantaggio in termini di efficienza energetica. Il motivo principale è la conversione diretta dell’elettricità in movimento, che riduce al minimo la perdita di energia. Le auto a benzina o diesel, invece, perdono una parte significativa della loro energia sotto forma di calore e rumore.
  • Costi complessivi di possesso: quando consideriamo l’intero ciclo di vita di un’auto, compresi i costi iniziali, il costo di proprietà a lungo termine (TCO) è un aspetto fondamentale. I proprietari di auto elettriche, risparmiano notevolmente sul carburante perché l’elettricità è spesso più economica della benzina e del diesel. Inoltre, la manutenzione è semplificata perché i motori elettrici hanno meno parti soggette ad usura rispetto ai motori a combustione interna.
  • Impatto sulla salute e l’ambiente: le auto a benzina e diesel, a differenza delle auto elettriche, emettono CO₂, ossidi di azoto e particolato fine che contribuiscono all’inquinamento atmosferico e hanno un impatto negativo sulla salute umana. L’uso diffuso delle auto elettriche potrebbe contribuire a migliorare la qualità dell’aria e a ridurre l’inquinamento urbano.

Il Futuro Sostenibile

Il mercato delle auto elettriche sta vivendo una crescita straordinaria e le previsioni per il futuro sono entusiasmanti. Con l’obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio e combattere il cambiamento climatico, molte nazioni stanno introducendo politiche di incentivo per promuovere l’adozione di veicoli elettrici. In Italia, fino al 31 Dicembre 2023 sarà valido il bonus per l’acquisto di vetture elettriche – noto anche come Ecobonus – con un fondo complessivo di 190 milioni di euro. Si prevede che il numero di modelli di auto elettriche sul mercato continuerà a crescere, offrendo una gamma più ampia di opzioni ai consumatori. Inoltre, l’espansione delle reti di ricarica rapida e la diminuzione dei costi delle batterie dovrebbero contribuire a rendere le auto elettriche ancora più convenienti ed accessibili. È importante considerare le proprie esigenze individuali e il contesto locale quando si prende una decisione sull’acquisto o il noleggio di un’auto, ma in generale, l’adozione di auto elettriche rappresenta una scelta sostenibile e conveniente per il futuro.

auto elettriche vs benzina: tabella comparativa
  1. Quanto tempo ci vuole per ricaricare un'auto elettrica?

    Il tempo necessario per ricaricare un’auto elettrica dipende da diversi fattori, tra cui:
    Potenza disponibile nelle stazioni di ricarica (espressa in kW)
    Modello specifico del veicolo
    Capacità massima di assorbimento del caricabatteria interno del veicolo
    Livello di carica iniziale della batteria
    Capacità di accumulo del sistema di batterie
    Tipo di cavo utilizzato per la ricarica

    Nonostante la complessità di tali fattori, possiamo cercare di fornire una stima approssimativa dei tempi di ricarica sia presso le colonnine pubbliche che nei sistemi di ricarica domestici.

    Tempi di ricarica presso le colonnine di ricarica per veicoli elettrici:

    In media, i tempi di ricarica nelle stazioni pubbliche, che offrono una potenza di 22 kW, sono i seguenti:
    Stazioni “Quick” con una potenza fino a 22 kW: ricarica completa in circa 2 ore.
    Stazioni “Fast” (situati su strade statali e autostrade) con una potenza fino a 50 kW: ricarica completa in meno di un'ora.
    Stazioni “Ultra Fast” con una potenza fino a 350 kW: ricarica completa in meno di 25 minuti.
    Tempi di ricarica dell'auto elettrica nei sistemi domestici:
    Per ricaricare un veicolo elettrico a casa, è necessario installare una piccola stazione di ricarica montata a parete, comunemente chiamata “home station“. Tuttavia, è importante notare che la potenza disponibile negli impianti domestici è generalmente inferiore rispetto alle colonnine pubbliche, il che influisce sui tempi di ricarica. In linea di massima, i tempi medi di ricarica in queste condizioni variano da 4 a 8 ore per una ricarica completa.
    Spesso, la pratica comune è quella di lasciare l'auto in ricarica durante le ore notturne, in modo da poterla utilizzare senza restrizioni il giorno successivo.

  2. Quanto durerà la batteria di un'auto elettrica?

    La batteria è il componente cruciale nelle auto elettriche, rappresentando il loro nucleo vitale. Questa unità è responsabile non solo della propulsione del veicolo, ma anche dell'operatività dei dispositivi elettronici.

    La durata della batteria di un'auto elettrica è influenzata da diversi fattori, tra cui:
    – Il tipo di batteria utilizzato.
    – La capacità della batteria di mantenere la carica.
    – Il comportamento d'uso del veicolo.
    – L'usura delle componenti.
    – La qualità delle componenti della batteria.
    – Le modalità di ricarica adottate.
    – Il numero di cicli di carica svolti.
    – Lo stile di guida del conducente.


    Data la varietà di questi fattori, che possono variare da un veicolo all'altro, è difficile stabilire una durata precisa della batteria. Tuttavia, è possibile fare una stima generale basata sul rendimento tipico delle batterie nel tempo e sul numero di cicli di carica sostenuti. L'efficienza e la durata di una batteria sono strettamente legate al numero di cicli di carica che può sopportare prima di perdere efficienza.
    In media, una batteria di un'auto elettrica può sopportare da 1.000 a 1.500 cicli di carica. Per garantire una durata ottimale, è consigliabile che le batterie mantengano una capacità superiore al 70%. Considerando un'autonomia media di 300 km per ogni ricarica, si può stimare che la batteria di un'auto elettrica possa durare tra 300.000 e 450.000 km.
    È importante notare che, nel tempo, una batteria perde circa il 10% della sua capacità ogni 500 cicli di ricarica. Tuttavia, molte case automobilistiche che producono auto elettriche garantiscono una durata minima della batteria di almeno 160.000 km o 8 anni di vita.

Post correlati

Smart Mobility: Significato, Vantaggi e Sfide della Mobilità del Futuro

La Smart Mobility, o mobilità intelligente, è un concetto che si riferisce all’utilizzo di...

Novità Auto Elettriche: modelli in uscita nel 2024

Al centro della rivoluzione automobilistica, le auto elettriche si stanno affermando come...

Motore Mild Hybrid: Come Funziona e Come si Ricarica?

Nel panorama automobilistico odierno, la continua ricerca di soluzioni innovative per ottimizzare...